TRE PUNTI E OMBRE ROSSE NELLA VITTORA DELLA PRIMA SQUADRA

23 Marzo 2019

Una partita fisica, dura e a tratti anche molto brutta che però si è conclusa con il quinto successo per la Pallanuoto Mugello. Così si è svolto l’incontro dello scorso 16 marzo che ha visto i borghigiani sfidare l’agguerritissima Sesto Sport in quel di Prato.

Contrariamente a quanto avvenuto in precedenza, questa volta sono i mugellani ad aprire le danze governando il campo per oltre un tempo e mezzo con una sequenza di quattro magnifiche reti a cui i sestesi rispondono soltanto con un goal. In seguito però la musica cambia.

Lungi dal sentirsi sconfitti, i sestesi attuano un lento, ma inesorabile recupero. Nonostante le altre reti segnate, infatti, la Pallanuoto Mugello contiene con sempre maggiore difficoltà l’iniziativa della Sesto Sport che, con cadenza preoccupante, accorcia le distanze fin quasi a sfiorare il pareggio. L’incontro diviene sempre più nervoso, la fisicità domina sulla strategia in una prova di forza quasi brutale dove entrambe le squadre ricercano solo il goal ad ogni costo. Scorrettezze e colpi bassi non si contano più, mentre il nervosismo la fa da padrone in un clima di guerra aperta dove oltre alle mani cominciano a volare espulsioni definitive e cartellini rossi in direzione di entrambe le squadre. Ma se in campo le cose non vanno bene, sugli spalti la situazione degenera completamente con il pubblico di casa che si rende volutamente protagonista di uno degli esempi di peggior tifo con genitori e, cosa ancor più amara, giovani madri che incitano i propri beniamini a “sfigurare” gli avversari spesso di fronte ai figli di nemmeno dieci anni.

Nel mentre gli eventi peggiorano per la Pallanuoto Mugello che, con due uomini in meno, cade nella confusione rischiando seriamente di farsi raggiungere dai sestesi alla metà della quarta rispesa (9 reti ad 8 per i borghigiani). Ormai sembrerebbe tutto perduto, ma alla fine i borghigiani hanno un provvidenziale scatto d’orgoglio e guidati da un portentoso Tommaso Pini, indiscusso man of the match, spezzano una volta per tutte la controffensiva avversaria siglando il definitivo 11 a 8.

“Abbiamo conquistato tre punti ed è fondamentale, ma son tre punti amari” afferma coach Bettarini che aggiunge “abbiamo evidenziato evidenti limiti nella tenuta psicologica e ciò si è ripercosso pesantemente sul rendimento. Per fortuna l’unico, decisivo elemento a non aver ceduto è stato la grinta che ci ha permesso di salvare la partita e di portare a casa la vittoria. Purtroppo però abbiamo preso due cartellini rossi, son errori che si pagano salati: una squalifica in vista della trasferta di Carrara sarà inevitabile. Adesso è il tempo di serrare le fila, riorganizzarci e lavorare”.

Seppur meno brillante di altre volte, la Pallanuoto Mugello esce forse un po’ abbacchiata dalla sua ultima vittoria, ma estremamente determinata a dare il meglio di sé nel prossimo imperdibile incontro che si giocherà sabato 23 Marzo in Lunigiana contro i giocatori della CN Marina di Carrara.

Jacopo Lampeggi

Sesto Sport: 8 – Sbodio G., Paci M., Nustrimi A., Paghimi A. (1), Sanzo F., Piccioli M., Torri F. (4), Taiti A., Delle Rose A., Crimi E., Ceri M. (3), Mozzimi C., Pugliese L.

Pallanuoto Mugello: 11 – Rossi L., Brunelli L. (1), Dreoni S. (3), Lampeggi J., Fabbri A., Gallori S. (1), Rossi M., Bolognesi P. (1), Pini P., Goldin M., Pini T. (5).

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti piaciuto questo post? Condividi :)

  • Seguici per Email
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google+
    http://www.pallanuotomugello.it/tre-punti-e-ombre-rosse-nella-vittora-della-prima-squadra">
  • Condividi su YouTube