RIPARTE LA PROMOZIONE Buon pareggio a Livorno per la prima squadra

26 Maggio 2021

Finalmente, dopo lo stop improvviso dello scorso anno a causa del primo, durissimo lockdown, riparte il campionato di Promozione di pallanuoto. La stagione riprende tra mille difficoltà e altrettante precauzioni anti-Covid. Le squadre sono costrette a rispettare complicati protocolli e a sottoporre al tampone tutti i propri giocatori prima di ogni partita.

Inoltre, per la Pallanuoto Mugello, il nuovo inizio si prospetta più difficile del solito. Mentre nel corso della stagione tutti gli avversari hanno potuto svolgere regolarmente gli allenamenti in acqua, la compagine mugellana, è rimasta senza vasca per gli allenamenti, a causa della chiusura del Centro Piscine, e ha potuto effettuare un solo allenamento settimanale in acqua, grazie ad uno spazio concesso dal Comune di Firenze alla Costoli di Campo di Marte. Per il resto, solo preparazione atletica cosiddetta “a secco”.

Anche il calendario sembrerebbe sfavorevole per i ragazzi di Bettarini. La prima partita è contro la Livorno Aquatics, proprio la squadra che fa della capacità di nuoto e delle ripartenze il suo principale punto di forza. Sembrerebbe un match già segnato, ma i mugellani scendono in acqua ben organizzati: pressing, anticipi e ritmi bassi in attacco, consentono ai rosso azzurri, di giocarsi alla pari i primi due tempi, addirittura senza mai andar in svantaggio.

Determinante, è la presenza tra i pali del portiere Marco Cherubini, chiamato in causa per sostituire l’assente Lorenzo Rossi, che, oltre a portare esperienza nello scacchiere di Bettarini, si rivela una pedina fondamentale, sfornando un’ottima prestazione e riuscendo anche a neutralizzare due dei tre rigori che l’arbitro concede alla formazione labronica.

Goal su goal, si arriva al quarto tempo con la Pallanuoto Mugello in vantaggio, ma il principale marcatore della boa Matteo Goldin rimedia la terza espulsione ed è quindi costretto ad abbandonare il campo di gioco e il Livorno trova, nell’azione seguente la rete del pareggio. Subito dopo, un errore da parte del direttore di gara, costringe anche Lorenzo Brunelli ad abbandonare il match e consente ai labronici di portarsi in vantaggio.

Sarà un rigore, trasformato dal capitano della formazione borghigiana Pietro Bolognesi, a permettere ai ragazzi mugellani di portarsi di nuovo in parità ma, a tre minuti dal termine dell’incontro, lo stesso Bolognesi subisce la terza espulsione, con conseguente gol del Livorno che si porta di nuovo in avanti.

La partita sembrerebbe ormai segnata ma, a due minuti e mezzo dalla fine, il giovane David  Fredducci, autore di una prestazione eccellente, decide di provare un tiro da posizione difficilissima e, complice un’incertezza del portiere, mette a referto la rete che consente alla compagine borghigiana di agganciare di nuovo il pareggio.

I due minuti finali sono densi di tensione. Le due formazioni non si danno tregua e lottano su ogni pallone ed è la Livorno Aquatics che riesce a trovare la rete del momentaneo vantaggio.

A trenta secondi dalla fine, time out chiesto da coach Bettarini. I mugellani si piazzano in attacco e provano uno schema che porta il centroboa Tommaso Pini a procurarsi un calcio di rigore. A presentarsi sul punto di battuta stavolta è Stefano Dreoni, che si assume la responsabilità di tirare e, ormai a una manciata di secondi dalla fine, porta il risultato finale sul definitivo 8-8.

I pallanuotisti mugellani dunque, portano a casa un punto che vale una vittoria e Lucio Bettarini commenta “sono orgoglioso dei miei ragazzi, perché son riusciti a fare ciò che avevamo programmato e, con un po’ di fortuna potevamo addirittura vincerla questa partita. I ragazzi sono stati serissimi nel seguire le indicazioni e a mantenere una condizione fisica eccellente in questo periodo di lockdown e, oggi in acqua, hanno sempre cercato di fare ciò che ho chiesto loro. Così abbiamo messo in difficoltà il Livorno e colmato un enorme gap di nuoto rispetto agli avversari, che si è manifestato solamente quando arrivavamo al tiro e troppo spesso, ci sono mancate le gambe, anche quando riuscivamo a piazzare i nostri migliori tiratori in posizioni favorevoli”.

In definitiva un ottimo primo passo per la Pallanuoto Mugello. Con il rientro in piscina, previsto per il 4 giugno, siamo sicuri che vedremo i ragazzi mugellani migliorare partita dopo partita e dire ancora una volta la loro, anche in questo strano e complicatissimo campionato.

 

LIVORNO AQUATICS: 8 – Beboncini L. Cafferata T. Barsotti I (1). Caracciolo Erarlo L. Bertoni T. Noccioli A. Biocca F. Miniati T (2). Perullo L (2). Conte T (2). Canigiani S. Greco A (1). Varini E

PALLANUOTO MUGELLO: 8 – Cherubini M. Brunelli L. Fredducci D (1). Dreoni S (2). Gennari G. Fabbri A (1). Gallori S. Rossi M. Bolognesi P (3). Goldin M. Pini T (1)

SIMONE PIERI ( Zanna)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error

Ti piaciuto questo post? Condividi :)